Aforismi

Questo e ben altro si può trovare nel libro “Aforismi in libertà“…

Buona lettura !

Sul desiderio

**

Si può desiderare così a lungo da credere di aver raggiunto un traguardo.

**

La fiducia è frutto di aspettative che nascono da convinzioni e finiscono in speranze.

**

La soddisfazione ha l’ingenuità di scambiare l’attesa per il fine.

**

Dovrei imparare a costruire le ferrovie prima di far passare il treno.

 Sul tempo e dintorni

**

In ogni attimo che passa c’è una sentenza.

**

Si cerca di dare un senso a tutte le cose, ma le cose semplicemente sono o accadono.

Questa è una tendenza naturale e divina dello spirito umano e la sintesi della sua sconfitta.

**

Il futuro è tanto incerto quanto prevedibile.

**

Il valore del tempo che passa è limitato a pochi istanti e a molte sensazioni.

**

Il destino è il caso diventato passato.

**

Ci sono momenti in cui si può sopportare solo la propria solitudine.

 Sulla morte, affini e contrari

**

Il vero dramma per l’uomo è combattere con la coscienza del vuoto della sua essenza.

**

La morte è sempre stata associata al buio, alle tenebre.

Forse perché con il buio si è costretti a vedere se stessi.

Il buio è il megafono della propria coscienza.

**

Non credo di conoscere qualcosa per cui vivere.

Sicuramente conosco molte cose per cui non morire.

**

L’uomo vive tra la pesantezza dell’essere finito e la leggerezza del credersi infinito.

**

Per essere attratti dall’abisso bisogna riuscire a vederlo.

 Sulla creatività

**

Ho bisogno continuamente di stimoli perché temo il momento in cui ne rimarrò senza.

**

La creatività umana è la storia dell’umanità intera: possibile che sia così sbagliata?

**

La fantasia crea mostri con la stessa facilità con cui li distrugge.

**

Solo l’impegno costante e rigoroso porta a delle intuizioni geniali.

Pensare che questi non nascano dalla noia è solo credenza di spiriti deboli o di chi non ne ha mai avuti.

**

Azzardare nuove ipotesi è come lanciarsi nel vuoto: alla fine ci si rompe qualcosa, ma almeno si è provato l’ebbrezza del volo.

Sullo scrivere

**

La scrittura è un esporsi incondizionato, una tragica lotta di un individuo chiuso in se stesso che vuole esprimersi di fronte all’indifferenza del mondo.

**

Si scrive o per dimenticare o per essere dimenticati con un piede nell’immortalità e uno nella vanità.

**

Scrivere bene è pensare bene e per pensare bene occorre mangiare, bere, agire bene.

Una selezione continua di ciò che si è, di ciò che si fa e di quali pensieri si è schiavi.

**

Scrivere è ammettere una sconfitta.

**

Scrivere di qualcosa dovrebbe essere sempre scrivere con qualcosa.

**

L’aforisma non serve a farsi capire ma a nascondersi.

**

Di fronte ad un foglio bianco ci sono tre possibilità.

Primo, hai qualcosa da dire e trovi il modo di dirlo.

Secondo, non hai niente da dire, ma insisti per trovarlo.

Terzo, rimanere in silenzio.

E la terza soluzione spesso è la migliore.

Sulla libertà

**

Quando si parla seriamente di libertà si sta parlando dei suoi limiti.

**

La libertà non consiste nell’esprimere delle idee ma nelle averle.

**

La libertà senza tolleranza è come una dittatura senza consensi.

**

Anche nello spirito più libero si chiudono diversi cerchi.

Ciò che è frutto di convinzioni non confessate assume una durezza diamantina.

**

La libertà è una continua lotta con se stessi all’interno del filo spinato delle buone intenzioni.

 Sull’individuo e i suoi rischi

**

Avere un obiettivo di un giorno ci fa uomini.

Avere un obiettivo di una vita ci fa grandi uomini.

**

Le comodità e la dipendenza hanno attrattive che l’incertezza della verità non possiede.

**

Quando l’effetto di un’azione conferma la validità di un’opinione significa che è arrivato il momento di cambiarla.

**

La grandezza dell’educazione sta nella piccolezza dei dettagli.

**

L’indecisione è la virtù dei deboli, ne rivela l’intelligenza.

L’uomo debole e deciso è un uomo stupido.

**

Le sentenze non sono fatte per me, mi sento di smentirle un attimo dopo averle pronunciate.

**

Cos’è un neonato: un misto di influenza esterna e capacità genetica che da un lato spaventa e dall’altro stupisce.

**

Spesso si scambia la maturità per incapacità di sorprendersi.

**

Si tende a voler dare un senso a tutto, per cui capita a volte di indovinare.

**

Dire no a tutto, anche a se stessi, è un’arte sopraffina: poco incline alla serenità, molto alla verità e tanto alla grandezza interiore.

**

Le convinzioni possono portare a buoni risultati ma anche a disastri assoluti.

**

L’astrattezza non fa parte del mio pensiero.

Anche quando penso combatto corpo a corpo una lotta e il dolore è fisico.

**

Essere pessimisti è un modo comodo affinché tutto ciò che è normale possa sembrare eccezionale.

**

La conoscenza di un argomento è l’unico modo obiettivo per giudicarlo: non siamo dunque mai obiettivi?

**

Solo ciò che si smarrisce si può ritrovare.

**

“So di non sapere niente”: che idea balzana!

Piuttosto “so che il mio sapere è limitato”.

Non c’è cosa peggiore dell’ipocrisia camuffata da falsa modestia.

**

La consapevolezza non consiste nel masticare ma nel digerire.

Sui rapporti sociali

**

L’uomo meschino pretende un diritto tanto quanto l’uomo nobile adempie un dovere.

**

Il tacere e il parlare troppo sono indici di debolezza.

**

Ci sono due tipi di incompatibilità: per somiglianza o per divergenza.

E, in entrambi i casi, lo sono sempre per eccesso.

**

I bambini non hanno la necessità di mentire, mentre gli adulti fanno di questa necessità un pretesto.

**

Si può avere fiducia nel prossimo quando il primo prossimo sei tu?

**

La cosa più insopportabile che si può vedere nel proprio nemico è se stessi.

**

Il coraggio è un atto di volontà pura e pertanto rara.

**

L’ipocrisia può essere così profonda da riuscire ad ingannare anche se stessa.

**

I viaggi servono a capire che si è diversi cioè minoranza con abitudini che per la maggioranza sono eccezioni.

**

Ci sono sostanzialmente due tipi di uomini: chi si accontenta di poco, chi non si accontenta mai.

E poi ci sono tutti gli altri.

**

Pensare diversamente dalla massa è proprio del genio.

Essere il solo a pensarlo è follia o delirio.

**

L’educazione non nasce da episodi ma dall’insieme di essi.

Si forma per contesti, mai per singole idee.

**

La storia studiando il passato insegna come il presente sarà studiato in futuro.

**

L’enigma dell’educazione: far apparire proprio quello che è d’altri.

**

L’immedesimazione è il sentimento egoistico con più valenza sociale.

**

È assurdo che pochi uomini abbiano ciò che milioni di persone non possono nemmeno desiderare.

**

Trovo il mondo così banale da riuscire a meravigliarmene ancora.

Annunci

2 risposte a Aforismi

  1. modesto ino ha detto:

    La liberta’ finisce nel momento stesso in cui inizia l’esistenza(di qualsiasi cosa).

  2. Giuseppe Savarino ha detto:

    Un aforisma che avrei potuto scrivere benissimo anche io e che quindi sottoscrivo.
    Saluti
    Giuseppe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...